0% Complete
Logo

Nozze di Cana: terza sfaccettatura dell’Epifania del Signore. Il Vangelo di oggi completa il significato del tempo liturgico del Natale. Gesù Cristo si fa conoscere pienamente al mondo: accade con la visita dei Magi, prosegue con il Battesimo al Giordano, si perfeziona nelle Nozze di Cana. Con questo episodio, san Giovanni dà inizio al Vangelo dei segni: capitoli nei quali Gesù compie prodigi, attraverso i quali intende dimostrare di essere veramente il Messia e condurre gli uomini a credere in Lui. “Manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in Lui”. La Gloria significa il volto, la sua vera identità: Gesù mostra chi è veramente. Non si accontenta di farlo con i discorsi; Egli sempre affianca alle parole i gesti, alla teoria la prassi. La gloria di Cristo, poi, si manifesta pienamente sulla croce, il fatto concreto per eccellenza. Pensiamo a quanto i gesti sono importanti nelle nostre vite. Se un marito dice di amare la moglie, ma regolarmente si dimentica del suo compleanno, o dell’anniversario di matrimonio, prima o poi la donna comincerà a dubitare che l’amore dichiarato a parole sia reale. Se un uomo di Chiesa condanna gli scandali, predica l’esortazione ad abbandonarsi alla Provvidenza, e poi si scopre che vive in appartamenti principeschi, come l’annuncio del Vangelo potrà raggiungere i lontani? Se un cristiano insegna molto bene la norma evangelica dell’amore al nemico, ma, di fronte al male ricevuto, non riesce a perdonare il detrattore: cova rancore o, peggio ancora, medita vendetta, come potrà, chi ascolta, credere nel valore, nella convenienza e nella bellezza di quanto predicato da Gesù nel Sermone della montagna? I gesti dicono molto di più delle parole. I nostri gesti quotidiani dovrebbero manifestare la Gloria di Cristo, mostrare il suo volto agli uomini del nostro tempo; spiegare chi è Gesù; dire quanto la proposta evangelica è attraente e conveniente. Dobbiamo esserne persuasi noi per primi, altrimenti non possiamo testimoniare nulla. L’auspicio è che si realizzi nelle nostre esistenze ciò che imploriamo nella preghiera di Colletta: “Fa’ che la Chiesa sperimenti la forza trasformante del tuo amore e pregusti la gioia delle nozze eterne”.

Parrocchia Sacro Cuore di Gesù
Via Aleardi 61 - Mestre (VE)
News
  • 5x1000 - Patronato Sacro Cuore

    Vogliamo porvi ancora una volta l’attenzione ancora sulla possibilità di donare il 5×1000 per le attività del nostro Patronato in favore di tutta la nostra comunità parrocchiale. Sarebbe una entrata che permetterebbe di ammortizzare alcune spese di ammodernamento che abbiamo in programma di fare.

    “PATRONATO SACRO CUORE”

    Codice Fiscale: 90126330274

     

     

  • Appuntamenti della comunità

    Libretto dei canti: premi qui.

    Foglietto della messa: premi qui.

  • Offerte per la parrocchia e il patronato

    Per eventuali offerte, contributi e versamenti quote per attività, ecco le coordinate bancarie:

    – IBAN intestato a Parrocchia Sacro Cuore: IT46Q0200802009000105474845

    – IBAN intestato a Patronato Sacro Cuore: IT76R0200802009000105475735